Attività dell’Associazione – anno 2017

Redazione

Il 2017 segna, per l’Associazione Italiana per lo Studio e la Conservazione del Mosaico (AISCOM), il ventisettesimo anno di attività. In quest’annata i Colloqui di studio, che costituiscono – insieme alla stampa degli Atti – l’attività primaria dell’Associazione, sono giunti alla ventitreesima edizione.

Gli Atti del XXII Colloquio (Matera, 16-19 marzo 2016), curati da Claudia Angelelli insieme ai soci Daniela Massara e Andrea Paribeni, sono stati puntualmente presentati nella sessione inaugurale del XXIII Colloquio, svoltosi in Umbria a Narni (TR) dal 15 al 18 marzo 2017, con il supporto economico ed organizzativo del Comune di Narni.  L’incontro di studi, dopo l’edizione del ventennale (Roma 2014), è stato sicuramente quello più frequentato in assoluto per presenze e per numero di contributi scientifici (in tutto 57 comunicazioni – quasi il doppio dell’anno precedente – e 30 poster). Lo straordinario successo dell’iniziativa, favorito dalla posizione centralissima della città umbra, e la sua ottima riuscita si devono in primo luogo al Comune di Narni, al Sindaco Francesco De Rebotti, all’Assessore alla Cultura Gianni Giombolini e, soprattutto, a Roberto Nini, responsabile dell’Ufficio Beni Culturali e genius loci del complesso del S. Domenico (che ci ha ospitato per tre giorni), a cui va uno speciale ringraziamento, per la pazienza con cui ha accolto le nostre non poche richieste e per la disponibilità costantemente mostrata. Il Colloquio ha ricevuto ancora una volta il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, a cui afferiscono anche la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio e il Polo Museale dell’Umbria, entrambi sostenitori e promotori, a vario livello, del nostro incontro.

Come stabilito dal Consiglio Direttivo in data 9 maggio 2017, il XXIV Colloquio AISCOM si svolgerà dal 14 al 17 marzo 2018 in Italia Settentrionale (Este, Veneto): l’iniziativa, per la quale è stata inoltrata la richiesta di patrocinio al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, sarà sostenuta dal Comune di Este.

Nel corso di questo anno l’Associazione ha sostenuto e promosso diverse attività legate allo studio, alla conoscenza e alla valorizzazione dei pavimenti antichi e dell’arte musiva. L’AISCOM ha infatti concesso il patrocinio al workshop Un mosaico come ponte di culture, aperto, oltre ai visitatori, ai migranti ospiti dei centri di accoglienza della Croce Rossa di Roma, protagonisti dal dicembre 2016 di un percorso di inclusione sociale e culturale nato dalla collaborazione tra Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo, Istituto Beni Culturali della Regione Emilia Romagna e Croce Rossa di Roma. Nel corso delle attività, avviate il 21 marzo, i partecipanti hanno collaborato alla riproduzione di un’opera musiva antica, presentata prima il 13 aprile a Palazzo Massimo e poi nell’ambito dell’VIII edizione del Concorso Internazionale – L’Arte del Mosaico “Pictor Imaginarius”. Quest’ultima iniziativa, come la precedente promossa dall’AISCOM, si è tenuta ancora una volta nelle sale del Museo del Fiume nell’antico borgo medievale di Nazzano (RM) nei giorni 22-29 maggio, sotto la direzione e il coordinamento organizzativo del socio e membro del Consiglio Direttivo Alessandro Lugari. L’Associazione ha poi patrocinato la pubblicazione dell’ultimo volume curato da Angelo Pellegrino, dal titolo I mosaici di Ostia, edito da Espera nel mese di dicembre 2017.

Il 5 ottobre di questo anno, inoltre, l’AISCOM ha sottoscritto un’importante convenzione con il Dipartimento Beni Culturali dell’Università degli Studi di Padova, per mezzo della quale l’Associazione potrà svolgere attività di consulenza e ricerca scientifica nel settore dei rivestimenti pavimentali antichi in Italia finalizzata alla revisione, aggiornamento ed implementazione dei contenuti della banca dati di TESS – Sistema per la catalogazione informatizzata dei pavimenti antichi e del suo relativo portale web (tess.beniculturali.unipd.it).

Per quanto riguarda le attività editoriali, infine, oltre alla preparazione degli Atti del Colloquio di Narni (che saranno pubblicati nel 2018 dalla casa editrice Quasar), segnaliamo l’uscita, per i “Mosaici Antichi in Italia”, del volume monografico, curato dalla socia Valentina Vincenti, Pavimenti musivi e cementizi di Villa Adriana. Nel frattempo proseguono intensamente i lavori per la pubblicazione di nuovi volumi della stessa collana: attualmente è in fase avanzatissima di preparazione un volume sui pavimenti di Luni, a cura delle socie Lucia Gervasini e Silvia Landi, al quale seguirà quello dedicato ai rivestimenti pavimentali della Regio VIII di Roma, curato da Claudia Angelelli.