Pozzuoli, spunta un nuovo mosaico dagli scavi del Rione Terra

Redazione

Una scena con figure mitologiche marine ma anche, polpi, murene e diverse tipologie di pesci, è il motivo centrale di un imponente mosaico d’età imperiale realizzato a tessere bianche e nere venuto alla luce dagli scavi del Rione Terra a Pozzuoli. Il pavimento mosaicato si trova al di sotto dei resti del palazzo Russo Colonna del quale si conserva solo il portale d’ingresso in piperno e dove in antichità passava il decumano centrale dell’antica città di Puteoli.

«Affacciandomi dalla strada del Duomo verso la scomparsa via Pesterola, ho guardato al di sotto dove un tempo c’era il palazzo Russo Colonna, e ho visto questo splendido mosaico – fa sape Antonio Isabettini, cultore di sia locale che assieme a Luisa de Franchis ha scattato le foto del ritrovamento. Sono rimasto senza fiato. E’ il secondo mosaico in bianco e nero che vedo ritrovare al rione Terra di questa fattura e estensione».

Un pavimento analogo ma con altri motivi fu rinvenuto dagli archeologi qualche tempo fa al di sotto del Sedile dei Nobili a circa venti metri di profondità, in quel caso il mosaico fu prelevato e portato nel Museo Archeologico dei Campi Flegrei allestito nelle sale Castello Aragonese di Baia.


di Antonio Cangiano, da IL MATTINO.IT
Vai all’articolo completo